PRO LOCO MONTELUPONE


Vai ai contenuti

ISIDORO VECCHIOTTI

IL BORGO > PERSONAGGI


( 1590 - 1644 )


La figura di questo personaggio è ricordata in una lapide posta nell'atrio del palazzo comunale.

Vi si legge :

" D. O. M. Isidoro De Vecchiottis, per molti anni non in una Regione soltanto si dedicò alla vita militare per la Serenissima Repubblica Veneta.

Combatté a Frejus e a Grai. Dopo alcuni anni come legionario fu trasferito in Germania e nei regni di Ungheria e della Boemia, per la Cesarea Maestà dell'Imperatore contro i suoi ribelli e al favore del re degli Svevi e dei Dauni più volte combattè a Capo di Trecento fanti nella guerra di Mantova; quale comandante di cavalleria combatté per il Serenissimo Carlo Gonzaga.

Finalmente, passato al servizio militare del Sommo Pontefice Ottimo Massimo Urbano VII, gli fu affidata la custodia della Rocca di Perugia, e nominato capo supremo di tutte le Centurie appiedate della Porta antica di Roma e del Lazio.

Fu anche governatore militare di Anzio.

Questa cappella in onore di Sant'Antonio ( * ) fece costruire a sue spese dotandola di scudi 500 con l'obbligo di una messa giornaliera e di quattro anniversari per ogni anno per la sua anima.

Morì a Nettuno il giorno 8 settembre dell'Anno del Signore 1644, in età di cinquantaquattro ".

( * ) Probabilmente si tratta della Chiesetta di Sant'Antonio nella zona del Cassero, non lontana dalla Chiesa di Santa Chiara.





HOME PAGE | CHI SIAMO | DOVE SIAMO | CONTATTI | NEW | MANIFESTAZIONI | NOTE LEGALI | ARCHIVIO | IL BORGO | COPYRIGHT | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu